Io e il computer: una storia intricata e complessa…

Il mio percorso di avvicinamento al computer non è stato e non è ancora, per nulla facile, nè graduale. Esso è pieno di ostacoli, di paure e di difficoltà. Con il computer ho un rapporto di amore e odio, ma anche di impazienza e non lo nego, carico anche di arrabiature e nervosismi.

Per questo se dovessi usare un’immagine per descrivere il mio rapporto con il pc mi piace utilizzare diverse immagini , eccone alcune…

Prima utilizzavo il pc solo per scrivere documenti che mi servivano per la scuola ma, dall’università ho capito che l’uguaglianza: pc=word è molto riduttiva perchè non rende “giustizia” alla complessità del pc, poichè non considera questo mezzo nè nella sua totalità nè le grandi potenzialità della rete.

Iniziando l’università mi sono trovata nella necessità e nelle condizioni di migliorare il mio rapporto con il  pc.

Ho capito e ho visto che con il computer si possono creare dei bellissimi lavori e si può fare qualsiasi cosa con creatività, personalità e originalità.

Spesso però mi rendo conto che le mie conoscenze informatiche sono carenti e limitate e mi accorgo di avere problemi con le procedure, poichè non rispetto o non ricordo nella sequenza corretta i comandi da dare al computer, che mi impediscono di arrivare al risultato finale, raggiungendo lo scopo che mi ero prefissata in poco tempo e usando poche energie.

Per fortuna che ora c’è il mio ragazzo che mi sta aiutando a migliorare il mio “disarmonico  e nevrotico ” rapporto con il pc. Vorrei tanto saper usare il computer con la facilità e la velocità con cui lo utilizza lui! Grazie a lui, sono migliorata e cerco di avere un rapporto propositivo con il pc cercando di imparare da lui  il più possibile!!!!!

Quando non riesco ad eseguire anche semplici operazioni con il pc, provo e nutro un grande senso di frustrazione e smarrimento, però riconosco anche di essere terribilmente testarda e questo lato del mio carattere mi impedisce di arrendermi fino a quando non sono arrivata a un risultato che mi ero prefissata di raggiungere.

Tuttavia, ho notato che quando lavoro al computer mi dedico anima e corpo a lui, al punto tale che quando sono impegnata davanti allo schermo, sono totalmente sommersa da quello che sto facendo da non rendermi conto del tempo che passa.

Questo mi succede spesso quando devo svolgere un lavoro che reputo importante o che mi serve per l’università (come ad esempio il port folio o le relazioni di tirocinio).

Quando sono impegnata in questi lavori, ne sono completamente assorbita al punto tale da isolarmi dal mondo esterno e da non sentire neppure i richiami dei miei genitori o le loro domande, destando in loro grande nervosismo, ma anche perplessità e stupore.

Loro sono cresciuti infatti senza il computer e  si meravigliano del fatto del fatto che certi lavori al computer mi occupi così tanto tempo.

Riconosco che a volte il tempo che passo al computer è eccessivo ma questo è determinato dal fatto che trovo complesso, poco immediato e poco intuitivo l’utilizzo di certi programmi informatici.

Ora il mio modo di relazionarmi con questo mezzo, è in parte cambiato e un po’ migliorato.

Recentemente infatti ho sentito l’esigenza di farmi un regalo: un net book, come questo, che utilizzo molto anche in università:

Lo uso spesso e frequentemente per prendere appunti ma anche per fare presentazioni in PP e per svolgere le prove di matematica sia di gruppo sia individuali.

La mia relazione con il pc non è più ridotta all’obbligo ma sta lentamente migliorando perchè ho imparato a guardare questo strumento sotto una luce positiva, ho capito infatti che può incentivare e incrementare ulteriormente la mia capacità di analisi e la mia riflessività .

Il mio uso del computer non è più “meramente scolastico “, ma è un modo per incrementare e arricchire non solo la mia conoscenza ma anche la mia capacità di analisi su quello che accade intorno a me. Oltre a questo posso dire anche che con il computer ci si può divertire e si può comunicare ma anche socializzare.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...